Record Informatica 
 
Demo Online
 
 
Prodotti   Prodotti > Stampa grafica AS/400 > Printing > Condizionamenti


Home page Validoc

Condizionamenti delle Stampe su AS/400

Condizionamenti: flessibilità e potenza

Affinchè uno strumento informatico possa essere veramente efficiente deve essere condizionabile nel suo comportamento.
I metodi di funzionamento di Validoc sono condizionabili.
In questo modo sono stati resi flessibili ed efficaci.

Validoc consente condizionamenti, tra le altre, sulle seguenti operazioni:

  • scelta dello spool AS/400 ( iSeries – System i – IBM i ) da processare
  • apposizione della grafica
  • eliminazioni di parti della stampa
  • impostazioni di font e barcode
  • spostamenti e copie di aree di stampa
  • impostazione di numerazioni automatiche di pagina
  • ristrutturazione del dettaglio e del piede di stampa
  • suddivisione dello spool
  • salvataggio dei documento in area PC
  • impostazione del nome documento generato su PC
  • spedizione via e-mail o fax
  • apposizione di password ai PDF
  • creazione di files PC zippati e relative password di protezione
  • fase di scelta per l’invio per fax e/o e-mail

Più in generale, tutte le operazioni eseguite da Validoc sono condizionabili.
Le condizioni possono essere eseguite in combinazioni AND/OR (ad esempio: il vettore ha codice 12 ed il cliente è un cliente Italia).

Gli operandi dei condizionamenti, cioè gli elementi su cui possono essere eseguite le valutazioni, sono:

  • elementi di testo della stampa processata
  • nome dello spool AS400
  • tipo modulo (FORMTYPE)
  • copia del modulo
  • dati utente (USRDTA)
  • coda di stampa
  • nome utente
  • numero pagina

Gli operatori invece possono essere:

  • UGUALE A
  • DIVERSO DA
  • MAGGIORE DI
  • MAGGIORE O UGUALE A
  • MINORE DI
  • MINORE O UGUALE A
  • CONTIENE (Like)
  • NON CONTIENE (Not Like)

Tutti gli operandi citati sopra sono presenti nella stampa (contenuto della stampa) o sono parametri di ambiente AS/400 della stampa stessa (nome spool, tipo modulo, etc.).

A volte, però, il dato con cui si vuole condizionare la stampa non appare nello spool.

Riprendendo l’esempio citato sopra, nella stampa potrebbe non esserci il codice del vettore con cui condizionare l’operazione.

Validoc vi consente di reperirlo, durante l’operazione di preparazione della stampa, con due metodi distinti:

  • reperimento del dato dal contenuto di un file esterno
  • reperimento del dato tramite un programma esterno

Con questi due metodi è possibile estendere ai massimi livelli il reperimento del dato con cui condizionare la stampa.

Infatti se il primo dei due metodi consente il puro reperimento del dato su cui operare, il secondo consente di introdurre anche delle logiche ulteriori di condizionamento.

Ad esempio: il codice della società che emette il documento non appare nella stampa però il logo della società deve essere variabile in base a questo codice.

In fase di preparazione della stampa Validoc richiamerà un programma esterno passandogli uno o più elementi del testo della stampa.

Il programma in base a quanto recepito in input, ricercherà sul database del software gestionale il codice società e lo comunica, di ritorno, a Validoc che provvede ad inserire il logo opportuno.

Il programma esterno viene realizzato a cura del cliente (che conosce il proprio gestionale) sulla base di programmi di esempio forniti da Record Informatica assieme a Validoc.

Per comprenderne meglio le potenzialità di Validoc ed i suoi condizionamenti, volete provare a seguire un esempio di processo di gestione di una fattura accompagnatoria utilizzando Validoc?

Se ne avete voglia, leggete qui sotto.

Step 1: viene stampata una fattura accompagnatoria in tre copie: mittente, destinatario e vettore. Validoc smista le tre copie, come indicatogli, su tre stampanti diverse in azienda: “mittente” sulla stampante della amministrazione, “destinatario” sulla stampante della segreteria per la spedizione postale e “vettore” sulla stampante del magazzino per la spedizione

Step 2: se la copia per il destinatario viene già spedita tramite fax od email Validoc provvede a non stamparla per non sprecare carta e tempo

Step 3: la decisione dell’invio per fax o per e-mail viene stabilita in base alla presenza in anagrafica cliente di un dato che indichi quale metodo seguire per la spedizione oppure in base alla presenza alternativa del numero di fax o dell’indirizzo e-mail od in base ad un qualunque ulteriore ragionamento che l’azienda decide di effettuare per condizionare questa operazione

Step 4: la grafica delle tre copie stampate (mittente, destinatario, vettore), che differisce per le diciture “”Copia mittente”, “Copia Destinatario”, etc. viene abbinata alla opportuna copia in base, semplicemente, al numero copia.

Step 5: la copia Vettore subisce l’eliminazione dei dati economici. Sempre od in modo condizionato.

Step 6: le pagine del documento subiscono ulteriori differenziazioni nella grafica. Le prime pagine non presentano il “piede” di stampa, cioè quella porzione di stampa che contiene i totali e l’iva. In questo modo si recupera dello spazio di stampa. Sull’ultima pagina del documento viene stampato anche il piede. Questo meccanismo viene realizzato con il condizionamento, per determinare quale grafica applicare, e con la “ristrutturazione dettaglio” (funzione di Validoc) per recuperare lo spazio dalle prime pagine, normalmente usato dal “piede” (la ristrutturazione dettaglio è un processo di Validoc che NON richiede attività di programmazione. Se volete vedere un esempio completo cliccate qui).

Step 7: la grafica è ulteriormente differenziata in base alla lingua del cliente. Le diciture fisse saranno stampate nella lingua del cliente.

Step 8: la copia per il destinatario viene salvata su un file server della rete locale per consultazione da parte degli utenti dell’azienda. Se il cliente del documento è un cliente estero, la filiale commerciale estera dell’azienda mittente riceve una e-mail con allegata la fattura in PDF. Se il cliente riceve la fattura per fax o posta, alla filiale estera può essere inviata comunque l’email (meno costosa e più pratica).

Step 9: se il cliente preferisce ricevere l’e-mail con il documento allegato protetto, riceverà il PDF allegato protetto da password di lettura (indicata dal cliente o decisa dalla azienda che emette il documento). L’azienda emittente può decidere di impedire la modifica del PDF introducendone la protezione con password sulla modifica. Il PDF può essere generato solo “grafico” o con il testo copiabile ed, eventualmente, inserito in uno ZIP file.

Step 10: Una ulteriore copia del PDF può essere salvata sul server web della azienda che lo emette, in modo che il cliente possa scaricarlo dalla sua area cliente.



Desideri approfondire il modo in cui Validoc permette
di condizionare il processo di stampa AS/400?


Allora, clicca qui per essere ricontattato ed avere tutte le
informazioni desiderate.

Contatti | Dove siamo | Mappa del Sito
Record Informatica Srl Baluardo Alfonso La Marmora, 2
28100 Novara (NO) Tel. +39 0321 611308 - P.I. 01939230031
Ricerca in recordinformatica.it